Servizi PID del Rag. Antonio Marsano effettua sopralluoghi e preventivi gratuiti per eventuali disinfestazioni professionali contro le Termiti e le Formiche con le ali.

LE TERMITI

Questo esercito di formiche bianche che vive abitualmente nelle campagne e nei boschi sta invadendo anche le nostre città.

Le termiti si nutrono di materiali cellulosi, legno, carta, cartoni, ecc. Nella loro continua ed inesorabile ricerca di cibo, danneggiano e distruggono solai, travi, perfino intere biblioteche.

Attaccando indistintamente legni antichi e nuovi.  Le termiti assomigliano vagamente alle formiche ed in primavera, durante la sciamatura, non è raro che vengano confuse erroneamente con queste.

Per la lotta contro questi temibili insetti, sfruttiamo direttamente le loro caratteristiche biologiche e nel giro di poco tempo,  arriviamo al cuore del problema, senza aperture ed ampi fori nei muri o negli elementi strutturali,  ne’ evacuare gli ambienti durante la somministrazione del prodotto.

 

 

LE FORMICHE CON LE ALI

Le formiche con le ali provocano danni ingenti nelle nostre abitazioni: il legno viene mangiato dall’interno, lasciando intatto l’esterno (non si vedono dei fori come con i tarli) fino a che non diventa un foglio sottilissimo che prima o poi si sgretolerà!.

 

Le formiche alate, le ritroviamo sempre a terra nei pressi delle porte di casa e che poi cercano di dirigersi verso l’esterno seguendo la luce del sole.

Periodicamente, le formiche alate lasciano il nido di origine in gruppi che possono essere formati da un numero impressionante di individui. I gruppi di formiche alate sono composti da femmine, le future regine che fonderanno le nuove colonie, e da maschi che hanno il solo compito di fecondare le regine. I maschi moriranno dopo l’accoppiamento, mentre le regine si disperderanno nelle aree vicine nel tentativo di formare le nuove colonie. La vita non è deve essere facile anche per le formiche alate femmine. Non tutte le regine fecondate riusciranno nel compito di creare un nuovo nido.

Dopo questa raccolta di informazioni si apre lo studio relativo alle possibilità di combinazione dei tre seguenti metodi di intervento:

1) Modifica dell’ambiente per renderlo non favorevole allo sviluppo delle colonie (eliminazione delle perdite d’acqua, eliminazione delle fonti di cibo).

2) Interventi meccanici: chiusura e sigillatura di crepe, fessure, passaggi. Sfalcio o rimozione della vegetazione attorno agli edifici.

3) Interventi chimici: utilizzo di formulati ed azione residuale (o esche): polvere secca nelle fessure (intercapedini) formulati liquidi fatti percolare all’interno dei nidi esche basate su regolatori di crescita.

Per sopralluoghi o preventivi gratuiti non esitate a contattarci!

 

 

Lascia un Commento