Danni causati dai piccioni. Disinfestazione piccioni.

Un piccione produce circa 2,5 kg di feci all’anno, il cui accumulo determina il degrado urbano che tutti conoscono: stabili, viali, monumenti e opere pubbliche o private, davanzali, marciapiedi vengono imbrattati di escrementi.

Un tempo si riteneva che le feci di per sé avessero azione corrosiva sui monumenti, in seguito si è visto che le feci appena emesse hanno azione pressoché nulla. Per determinare la corrosione occorre l’intervento dei microrganismi che si sviluppano sul substrato fecale dopo l’emissione (batteri, lieviti, muffe), responsabili del rapido abbassamento del ph mediante la produzione di acidi organici e inorganici (acido solforico).

Inoltre le ife fungine penetrano nelle microfessurazioni determinando anche una disgregazione meccanica. A questo si deve aggiungere l’azione meccanica delle unghie e del becco degli animali (che ingeriscono materiale lapideo) e l’effetto degli agenti atmosferici.

Infine la presenza sul suolo pubblico degli animali morti che devono essere smaltiti. Quindi l’obiettivo da raggiungere è una popolazione limitata di colombi, compatibile con l’ambiente che le deve accogliere, e che quindi goda di un buon livello di salute e igiene.

Articoli Correlati

Altri Articoli

    to top