Blatte

Blatte

Le Blatte, conosciute anche come scarafaggi, sono tra gli insetti più temuti e disprezzati nell’immaginario collettivo comune, e perciò più legati a fenomeni di entomofobia. Associate solitamente ad ambienti caratterizzati da scarsa igiene e cura, la loro presenza non è strettamente correlata alla carenza di igiene.

Blatte

Blatte: le caratteristiche principali

Il termine Blatte indica un gruppo generico di insetti appartenente all’ordine “Blattaria” e comprendente circa quaranta specie diverse, soltanto in Italia. Questi insetti terrestri hanno il corpo appiattito a metamorfosi incompleta, con apparato boccale masticatore con un pronoto sviluppato che copre il capo, rivolto verso il basso, ali interiori sclerificate e lunghe antenne, con abitudini alimentari vegetariane e onnivore. 

Blatte: caratteristiche secondarie

Tendendo ad aggregarsi grazie a diverse sostanze attrattive contenute nelle feci, a base di ammoniaca e ammine volatili, non sono insetti sociali. L’effetto attrattivo riesce, delle volte, a mascherare l’effetto repellente di alcuni insetticidi. Le uova vengono disperse in tipiche strutture, dette ooteche, veri e propri astucci dove all’interno sono presenti un determinato numero di uova. 

Le blatte in Italia: le specie

Ci sono quattro principali specie di interesse igienico sanitario, presenti in Italia, ovvero:

  • Blatta orientalis (blatta nera o orientale); 
  • Blattella germania (blattella, blattella rossa, blattella germanica, fuochista, ecc.); 
  • Periplaneta americana (periplaneta, blatta rossa, blatta americana); 
  • Supella longipalpa (supella). 

Queste specie differiscono tra loro per morfologia ed habitat tipici, ed in base alle capacità di adattamento delle blatte stesse.

Blatta orientalis: cosa sapere

La Blatta orientalis è uno scarafaggio nero, abituale degli ambienti più freschi, che raramente possano superare i 29°. Sono presenti, perciò, negli scarichi fognari, nei garage e negli scantinati. La blatta orientale vive fino a due anni e può produrre ooteche contenenti fino a 18 uova. Lunga massimo 3 cm, la blatta orientale adulta non vola e ha una scarsa capacità di arrampicarsi su superfici lisce. 

Blattella germania: cosa sapere

La Blattella germania è la tipica blatta, dal color rossastro, degli ambienti e dei micro-climi caldo umidi, con temperature alte sino a 35°, dunque è diffusa maggiormente nelle abitazioni, negli uffici e nel comparto alimentare, dal piccolo bar a grandi impianti di lavorazione industriale. Da adulto, la blattella rossa può misurare sino 1,5 cm e vive in media 3 mesi. Le ooteche possono contenere addirittura 40 uova. La blattella si arrampica con facilità e vola sporadicamente. 

Periplaneta americana: cosa sapere

La Periplaneta americana, dal tipico color rossastro, è tra le blatte di maggiori dimensioni: misura sino 4 cm e depone ooteche composte da massimo 16 uova. La blatta americana predilige ambienti caldo-umidi, e ha una vita media piuttosto elevata, arrivando anche a 3 anni. 

Supella longipalpa: cosa sapere

La Supella longipalpa è ben radicata negli ambienti domestici, da oltre dieci anni. È apparentemente simile alla blattella, per quanto riguarda la colorazione della cuticola. A differenza della blattella, invece, predilige ambienti più freschi. 

Articoli Correlati

Altri Articoli

    to top